Chi e' on-line
 15 visitatori online
Login



Aggiungici su Facebook!
RizVN Follow Us
Follow us on FacebookFollow us on Twitter

COMUNICATO STAMPA FONDAZIONE ANDREA ROSSATO

UN PICCOLO GRANDE ESERCITO DI SCIATORI HA RICORDATO ANDREA SULLE PISTE DI SAN VITO IL 6 GENNAIO. 680 GLI ATLETI CHE HANNO PARTECIPATO AL PRIMO MEMORIAL ANDREA ROSSATO, IL BIMBO MESTRINO CHE IL 5 MARZO DEL 2011 HA PERSO LA VITA SCIANDO A CORTINA. E PER L’ESORDIO DEL PRIMO TROFEO IN NOME DI ANDREA C’ERA KRISTIAN GHEDINA A FARE DA TESTIMONIAL D’ECCEZIONE CHE HA CONDOTTO CON GRANDE DISINVOLTURA E SIMPATIA LA CERIMONIA DI PREMIAZIONE. 

Un piccolo grande esercito di sciatori per il 1° Memorial Andrea Rossato. Sono stati 680 gli iscritti al Primo Memorial Andrea Rossato, un numero mai visto in una gara di slalom gigante. L’evento, dedicato al bimbo mestrino di nove anni che il 5 marzo dello scorso anno ha perso la vita sulle piste di Cortina, ha avuto oltre 2000 spettatori. Alla speciale competizione sportiva hanno partecipato soprattutto giovani ex compagni di gara di Andrea, che con il loro arrivo hanno testimoniato il ricordo sempre vivo del piccolo campioncino. La gara di beneficenza si è protratta - proprio per il notevole numero di adesioni - fino alle prime ore del pomeriggio con un testimonial d’eccezione: Kristian Ghedina. E dopo le numerose richieste d’autografi – tutte soddisfatte con il sorriso - il campione cortinese ha partecipato attivamente alle premiazioni con il Presidente dello Sci Club Nottoli Lorella Mazzer. “Abbiamo vissuto tutti una grande emozione oggi – ha commentato Mauro Rossato padre di Andrea e presidente della neonata Fondazione Andrea Rossato che ha organizzato la competizione con lo sci Club Nottoli – quella di aver esordito con un evento in memoria del mio bambino che ha portato a San Vito decine di club sciistici del Nordest e centinaia di bambini e adulti, oltre ad alcune delle più importanti figure di riferimento degli sport invernali sul territorio: campioni e istituzioni comprese”.Oltre al campione di sci Kristian Ghedina, sono intervenuti Roberto Bortoluzzi, presidente regionale Federazione Italiana Sport Invernali (F.i.s.i.), Antonio Menegon, presidente regionale della Federazione Italiana Sicurezza Piste Sci (F.i.s.p.s.) sezione Giubbe Rosse e l’assessore al turismo del comune di San Vito di Cadore Ludovico De Lotto.

Apripista d'eccezione dell’evento è stato il campione italiano di Super-G nel 2008 e di Supercombinata nel 2010 Aronne Pieruz. Un incipit di successo per la Fondazione che ha come obiettivo quello di diffondere la cultura della sicurezza e dell’educazione sportiva tra le nuove generazioni. “La presenza di un così elevato numero di persone e atleti, soprattutto giovani e giovanissimi, è una preziosa testimonianza dell'attenzione alla sicurezza sportiva, obiettivo principale della nostra Fondazione – ha sottolineato Mauro Rossato. Erano presenti tutti i giovani amici di Andrea, che fino all'anno scorso gareggiavano con lui con spirito agonistico ma sempre rispettoso dei più nobili principi sportivi”.

 
Shinystat